Taralli sugna e pepe

TARALLI SUGNA E PEPE
(Tarall 'nzogna e pepe)

 Oggi mi sono dedicato a cucinare un prodotto tipico napoletano. I taralli  'nzogna e pepe.

La nascita dei taralli risale al 1600: venivano utilizzati  gli scarti del pane, con aggiunta di strutto di maiale e pepe.
Solo 200 anni dopo i taralli furono arricchiti con mandorle tostate.

Dopo una lunga ricerca sono riuscito a trovare una ricetta che si avvicina moltissimo a quelli in vendita nelle migliori pasticcerie e tarallifici di Napoli.


Come per ogni ricetta, se la provate, scrivetemi le vostre impressioni!

BUON APPETITO!

Q.tà:
14-16 Taralli
Giudizio:
Ottimi


Per 16 taralli ci vogliono i seguenti ingredienti.


PER IL LIEVITINO:
100 g di farina 00
80 ml di acqua
10 g di lievito di birra fresco
1/2 cucchiaino di zucchero

PER L'IMPASTO:
400 g di farina 00
100 ml. di acqua
200 g di strutto
150 g di mandorle sgusciate (con la pelle)
1 cucchiaino di miele
20 g di sale
4 cucchiaini di pepe (macinato)

Per completare:
48 mandorle sgusciate (con la pelle)

 PREPARAZIONE DEL LIEVITINO:
  1. Inserire nel boccale 100 g di farina 00, il lievito di birra, 80 g di acqua,  lo zucchero e sciogliere il tutto 1 Min./37°C/Vel.2. Al termine trasferire il lievitino in un contenitore, coprire con la pellicola e lasciar lievitare per almeno 30 minuti.
TOSTARE LE MANDORLE
  1. Riscaldare il forno a 200°C e successivamente cuocere 150 g di mandorle per 5-6 min. Al termine togliere le mandorle dal forno e lasciarle raffreddare.
IMPASTO
  1. Inserire nel boccale le mandorle tostate, il sale, il pepe e tritare il tutto  5 Sec/Vel.7.
  2. Unire lo strutto, 400 g di farina 00, l'acqua, il miele, il lievitino preparato precedentemente ed impastare 30 Sec / Vel.5, aiutandosi con la spatola (spatolando)
  3. Al termine trasferire l'impasto appena fatto su un piano di lavoro, compattarlo, avvolgerlo con la pellica trasparente e riporre in frigorifero per almeno 30 minuti.
 PREPARAZIONE DEI TARALLI
  1. Dividere l'impasto in 32 palline di circa 30 g e poi formare dei filoncini lunghi circa 20 cm. Accoppiare 2 filoncini per volta , arrotolarli e successivamente unirli, creando la forma del tarallo.
  2. Bagnare in acqua 3 mandorle sgusciate per volta (con la pelle) e inserirle tra le pieghe dell'impasto.
  3. Rivestire con carta da forno la placca, adagiarvi i taralli, coprirli con la pellicola trasparente e far riposare per almeno 2 ore lontano da correnti d'aria.
COTTURA DEI TARALLI
  1. Preriscaldare il forno a 180°.
  2. Inserire nel forno caldo la placca con i taralli (senza la pellicola) e cuocere i taralli per circa 25 minuti.
  3. Togliere dal forno con attenzione.
E' possibile mangiare i taralli sia caldi che freddi.
Sono ottimi.

CONSIGLI 
 Se si vogliano conservare i taralli per qualche giorno è possibile utilizzando sacchetti di plastica per alimenti chiusi.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento

Stampa

Le ricette più popolari